Descrizione generale

Analisi sismica (pushover) e statica di strutture in muratura
3Muri è il programma italiano leader per il calcolo sismico e statico delle strutture in muratura secondo il DM 14-1-2008 “Norme Tecniche per le Costruzioni”, EC8, SIA. Punti di forza di 3Muri sono un’estrema semplicità d’utilizzo ed il metodo di calcolo rigoroso e innovativo, riconosciuto dalla comunità scientifica italiana e internazionale. 3Muri permette la progettazione di edifici nuovi o l’esame di edifici esistenti, in muratura e misti (con elementi in c.a., acciaio e legno), di piccole o grandi dimensioni.

Il metodo a macroelementi: sicuro ed affidabile
L’innovativo metodo di calcolo FME (Frame by Macro Element) schematizza la struttura attraverso un telaio equivalente costituito da macroelementi, permettendo di cogliere al meglio il comportamento sismico e fornendo tutte le informazioni necessarie al progettista per un esame accurato della struttura. 3Muri ha un solutore originale, ottimizzato per le strutture in muratura; non è un generico software agli elementi finiti adattato per le murature. Il solutore di 3Muri ha dimostrato la sua affidabilità grazie a test effettuati presso numerose università e centri di ricerca nazionali e internazionali, con risultati in grado di rappresentare fedelmente il reale comportamento delle strutture analizzate. Dall’analisi effettuata è quindi possibile prevedere i necessari interventi di adeguamento e miglioramento sismico, mediante il rinforzo delle murature esistenti o l’inserimento di nuovi elementi in muratura o muratura armata.

Pronto per il BIM
Da sempre STA DATA è al passo con le nuove tecnologie e 3Muri è interoperabile con i software più diffusi che adottano la metodologia BIM per la fase di input e di output.

Dalla ricerca più avanzata al mondo professionale
Il solutore è stato sviluppato dal gruppo di ricerca guidato dal prof. Sergio Lagomarsino (Ordinario di Tecnica delle Costruzioni presso l’Università di Genova) l’ing. Serena Cattari (Università di Genova. l’ing. Andrea Penna (Eucentre) e l’ing. Alessandro Galasco (Eucentre).